Conservativa

La conservativa è quella parte dell’Odontoiatria restaurativa che si occupa di “conservare” gli elementi dentari danneggati dalla carie o da anomalie congenite “restaurandoli” mediante l’utilizzo di moderne resine composite che si “incollano” al dente. Non vengono infatti più utilizzati materiali antiestetici come l’oro o l’amalgama di argento, bensi moderne resine dalle eccellenti proprietà meccaniche e mimetiche grazie alle nanoparticelle in esse contenute.

Nel caso di cavità di piccole e medie dimensioni si realizzano restauri diretti (otturazioni), mentre nel caso di cavità di ampie dimensioni si può ricorrere a perni di rinforzo in fibra di vetro o ad intarsi realizzati in laboratorio.

Questi ultimi sono delle “mattonelle” di ceramica integrale o resina composita che una volta incollate al dente ne ripristineranno la morfologia garantendo grande resistenza meccanica.

Sarà poi importante controllare nel tempo l’integrità di questi restauri facendo periodiche visite, questo per evitare la recidiva di lesioni cariose che possono attaccare le restanti parti del dente non ancora trattate.

Conservativa - Prima
Conservativa - Prima
Conservativa - Dopo
Conservativa - Dopo